Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Controllo del traffico aereo

Il controllo del traffico aereo qull'insieme di regole ed organismi che garantiscono il celere e sicuro smistamento dell'insieme dei veivoli (aereoplani, elicotteri) in una determinata area. Al fine di rendere questo possibile i piloti e i controllori si affidano a regole internzionalmente riconosciute, e l'intero spazio aereo mondiale diviso in regioni, i cui confini sono determinati sia in pianta (distanze da punti geografici, o, pi spesso, da radioassistenze) che in altezza (ad di sotto di una certa quota competenza di un determinato ente, al di sopra di un altro).

Table of contents
1 Classificazioni del traffico aereo
2 Ripartizione delle zone di controllo
3 Collegamenti esterni

Classificazioni del traffico aereo

Aviazione commerciale: Aviazione generale: Volo a vista: Volo strumentale

Ripartizione delle zone di controllo

  • Regione di controllo (CTR/FIR)
  • Enti di Avvicinamento (APP) e partenza (DEP)
  • Controllo dell'area aereoportuale (CTR/TWR)
  • Controllo dei movimenti a terra dei veivoli (GND)
Servizi di informazione

Collegamenti esterni


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |