Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Papa Callisto I

Poco si sa di Callisto I, Papa all'incirca dal 217 al 222, durante il regno degli Imperatori Eliogabalo e Severo. Il suo contemporaneo Sant'Ippolito ci dice che quando Callisto, un giovane schiavo cristiano, venne messo a capo di una banca dal suo padrone cristiano Carpoforo, egli perse i soldi depositati da altri cristiani. Scappò da Roma ma venne preso a bordo di una nave al largo di Portus. Per sfuggire alla cattura, saltò in mare, venne salvato e riportato da Carpoforo. Callisto venne rilasicato su richiesta dei creditori, che speravano di riuscire a recuperare parte dei soldi, ma venne nuovamente arrestato per aver lottato in una sinagoga, quando cercò di prendere a prestito dei soldi da alcuni ebrei. Denunciato come cristiano, Callisto venne condannato a lavorare nelle miniere della Sardegna. Alla fine venne rilasciato con altri cristiani su richista di Marcia, amante dell'Imperatore Commodo. La sua salute era così indebolita che i suoi compagni cristiani lo mandarono ad Anzio per ristabilirsi e gli venne data una sovvenzione da Papa Vittorio I.

Callisto stabilì la pratica dell'assoluzione di tutti i peccati di cui ci si pente. Ippolito venne urtato in particolar modo dalla decisione di ammettere alla comunione quelli che si erano pentiti per assassinio, adulterio o fornicazione.

Un luogo sul quale aveva costruito un oratorio venne reclamato dai gestori di una taverna, ma l'Imperatore decise che l'adorazione di qualsiasi Dio era meglio di una taverna. Questo luogo si dice che sia all'origine di Santa Maria in Trastevere. In effetti la chiesa di San Callisto vi molto vicina, e contiene un pozzo nel quale la leggenda vuole che il suo corpo venne gettato, e questa probabilmente la chiesa che fece costruire, piuttosto che la famosa basilica.

È possiblie che Callisto venne martirizzato attorno al 222, forse durante una sollevazione popolare, ma la leggenda secondo la quale venne gettato nel pozzo non ha fondamento. Venne seppellito nel cimitero di Calepodio sulla Via Aurelia. Le sue reliquie vennero traslate nel IX secolo a Santa Maria in Trastevere.

Viene onorato come martire a Todi, il 14 agosto. San Callisto viene dipinto nell'arte con addosso una vese rossa e una tiara (simbolo del Papa); o mentre viene gettato in un pozzo con una pietra miliare al collo; Spesso vicino a lui c' una fontana.

Preceduto da:
Papa Zefferino
Elenco dei Papi Succeduto da:
Papa Urbano I


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |