Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Sistematica (biologia)

La sistematica Ť la scienza che classifica gli esseri viventi. Tentativi di classificazione sono esistiti fin dall'antichit√† (si ricordano, tra gli altri, Aristotele e Plinio il Vecchio) ma Ť solo con il Sistema Natur√¶ del naturalista svedese Carl von Linn√©, meglio conosciuto come Carolus Linnaeus (Linneo in italiano) che la sistematica acquista un rigore scientifico.

Linneo inventa la nomenclatura binomia: a ogni specie Ť assegnato un doppio nome in latino, il primo indica il genere, il secondo la specie. In alcuni casi pu√≤ essere indicato un terzo nome per la sottospecie. Il nome generico Ť sempre maiuscolo, quello specifico Ť sempre minuscolo a meno che non sia il genitivo di un nome proprio di persona: per esempio Amelanchier Lamarckii.
Le specie vengono sempre indicate con entrambi i nomi: il nome generico Ť infatti unico, mentre il nome specifico pu√≤ essere comune a molte specie (come vulgaris, officinalis etc.).

Le categorie tassonomiche obbligatorie sono:

I gruppi di ogni categoria tassonomica costituiscono una partizione degli organismi noti: ci√≤ significa che ogni individuo appartiene a una e una sola specie, a uno e un solo regno, e cos√¨ via. Le categorie tassonomiche sono ordinate gerarchicamente: ogni genere comprende integralmente una o piý specie, ogni famiglia uno piý generi e cos√¨ via. Man mano che si sale nella gerarchia le caratteristiche comuni ai membri dei gruppi sono minori di numero ma sempre piý basilari.

I rapporti di somiglianza tra le specie (o i gruppi di livello superiore) sono esemplificabili da uno schema ad albero: due specie che hanno in comune il genere saranno piý simili e vicine tra loro di due che l'hanno diverso, generi simili avranno un nome comune di famiglia e cos√¨ via. Idealmente la classificazione dovrebbe rispecchiare le relazioni filogenetiche, ossia la topologia dell'albero evolutivo. Basandosi esclusivamente su ci√≤ (criterio cladistico) ogni gruppo naturale dovrebbe comprendere tutti e solo i discendenti di una forma ancestrale. Questo comporterebbe che, ad esempio, i Rettili non avrebbero dignit√† di gruppo naturale, in quanto Uccelli e Mammiferi discendono da Rettili estinti (Dinosauri e Terapsidi). Si ammettono quindi strappi alla regola quando, come nei casi citati, un ramo evolutivo ha subito modifiche abbastanza profonde.

Attualmente le specie viventi sono assegnate a cinque regni (anziché i due classici):


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |