Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Piada

Piada. Sfoglia di farina di frumento, sale e acqua, cotta su una piastra di terracotta («testo»): , per dirla con Giovanni Pascoli, «il pane, anzi il cibo nazionale dei Romagnoli». L’etimologia incerta; i pi riconducono il termine «piada» (piê, pida) al greco plakoûs, «focaccia». Originariamente, in effetti, una schiacciata lievitata e ben condita cotta nel forno: come tale citata nel 1371 nella Descriptio Romandiole. In seguito (dal Cinquecento all’Ottocento), mentre assume la forma attuale, altro non che un surrogato del pane confezionato con ingredienti perlopi vili e impanificabili (spelta, fava, ghianda, crusca, sarmenti, mais, ecc.). La piada di pretto grano relativamente recente, così come le sue varianti ricche: la piada «unta», quella sfogliata e quella fritta.

vedi anche:


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |