Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Tarzan

  
Attenzione, questo articolo contiene una trama

"Era in grado di fare balzi di sei metri nell'aria fino all'altezza vertiginosa delle cime degli alberi e afferrare con la massima precisione e senza alcun urto visibile, i rami che fluttuavano selvaggiamente incontro a un tornado in arrivo" -
(da Tarzan delle scimmie, 1912)

Così Edgar Rice Burroughs presentò per la prima volta il personaggio di Tarzan: alla sua prima apparizione, nell'ottobre del 1912 su All Story Magazine, Tarzan ebbe subito un successo travolgente. La versione in libro - uscita nel 1914 - avrà un successo ancor maggiore spingendo l'autore a proseguire - nei successivi anni - nella narrazione delle avventure del popolare personaggio.

Eppure fin da subito apparve chiaro che la storia, nella sua immediatezza, era di una semplicità e linearità assolute: vi si narrano infatti le avventure di un giovane rampollo della vecchia Inghilterra, orfano di padre e madre nelle oscure lande dell'Africa.

Table of contents
1 Sulle coste d'Africa
2 Io Tarzan, tu Jane
3 Tarzan e il cinema
4 Tarzan in TV
5 Tarzan e i fumetti
6 Il successo in Italia

Sulle coste d'Africa

Ma procediamo con ordine: la vicenda prende il suo avvio quando John Clayton (Lord Greystoke) viene abbandonato assieme alla moglie Alice, in attesa di un figlio, sulle coste dell'Africa dalla ciurma della sua nave (la Fuwalda), ormai stanca dei suoi atteggiamenti tirannici.

Qui la coppia di inglesi si adatta a vivere in una capanna, ma subito dopo la loro sistemazione, vengono assaliti da un gorilla: Alice non si reprenderà mai completamente da quest'episodio, tanto che morirà dopo un anno dalla nascita del piccolo John jr., il futuro Tarzan.

Alcuni mesi dopo questo tragico evento anche Lord Greystoke muore a causa dell'attacco del gorilla Kerchak, ma una componente del suo branco, Kala, adotta il piccolo John per sostituire il suo cucciolo morto: lo chiamerà Tarzan, che vuol dire pelle bianca.

Io Tarzan, tu Jane

Il piccolo Tarzan cresce, quindi, tra le scimmie, imparando il loro linguaggio e, soprattutto, il modo corretto per sopravvivere nella giungla e salvarsi dai pericoli che essa nasconde. Cresce, quindi, forte e sano, senza molte preoccupazioni, fino a quando non incontra Jane, che viene abbandonata, insieme ad un gruppo di suoi amici, nello stesso posto e nelle stesse circostanze in cui furono abbandonati i suoi parenti.

Inizia così una lunga epopea, che porterà l'autore a scrivere ventotto romanzi, influenzando il cinema, la televisione e il fumetto, che realizzeranno sempre pi prodotti pi o meno direttamente dedicati al personaggio.

La fortuna di Tarzan non risiede solo nelle storie, avventure mozzafiato in terre esotiche e aliene, ma anche nello stile adottato da Burroughs, che fa della semplicità della scrittura il cardine dei suoi romanzi, ottenendo facilmente un forte legame con il lettore ed una pi facile identificazione con personaggi che normalmente non fanno parte del vivere quotidiano.

Tarzan e il cinema

Il cinema ha sempre visto di buon occhio i personaggi della letteratura, soprattutto quando questi sono di successo, proprio come Tarzan o il non dissimile Conan di Robert Ervin Howard. Oltre quaranta film sono stati realizzati sull'Uomo Scimmia, talvolta anche in chiave comico-satirica, come nel caso di Totò Tarzan

Ecco di seguito un breve elenco:

  • Tarzan l'uomo scimmia (Tarzan, the Ape Man, 1932)
  • Le nuove avventure di Tarzan (The New Adventures of Tarzan, 1935)
    • di Edward Kull e Wilbur F.McGaugh, con Bruce Bennett, Ula Holt
  • La fuga di Tarzan (Tarzan Escapes, 1936)
    • di Richard Thorpe, con Johnny Weissmuller, Maureen O'Sullivan
  • Tarzan e la dea verde (Tarzan and the Green Goddess, 1938)
    • di Edward A.Kull e Wilbur McGaugh, con Bruce Bennett, Frank Baker, Ula Holt, Jack Mower, Ashton Dearholt
  • La rivincita di Tarzan (Tarzan's Revenge, 1938)
    • di David Ross Lederman, con Glenn Morris, Eleanor Holm, George Barbier, Hedda Hopper
  • Il tesoro segreto di Tarzan (Tarzan's Secret Treasure, 1941)
    • di Richard Thorpe, con Johnny Weissmuller, Maureen O'Sullivan, John Sheffield, Reginald Owen
  • Tarzan a New York (Tarzan's New York Adventure, 1942)
    • di Richard Thorpe, con Johnny Weissmuller, Maureen O'Sullivan, Virginia Grey, Paul Kelly
  • Il trionfo di Tarzan (Tarzan Triumphs, 1943)
    • di Wilhelm Thiele, con Johnny Weissmuller, Frances Gifford, Johnny Sheffield, Stanley Ridges
  • Tarzan e le amazzoni (Tarzan and the Amazons, 1945)
    • di Kurt Neumann, con Johnny Weissmuller, Brenda Joyce, Johnny Sheffield, Maria Ouspenskaya
  • Tarzan e i cacciatori bianchi (Tarzan and the Huntress, 1947)
    • di Kurt Neumann, con Johnny Weissmuller, Brenda Joyce, Johnny Sheffield, Patricia Morrison
  • Totò Tarzan (1950)
    • di Mario Mattoli, con Totò, Marilyn Buferd, Tino Buazzelli, Galeazzo Benti, Mario Castellani
  • Tarzan sul sentiero di guerra (Tarzan's Peril, [[1951])
    • di Byron Haskin, con Lex Barker, Virginia Huston, George Macready, Douglas Fowley
  • La furia di Tarzan (Tarzan's Savage Fury, 1952)
    • di Cyril Endfield, con Lex Barker, Dorothi Hart, Tommy Carlton
  • Tarzan e i cacciatori d'avorio (Tarzan and the She-Devil, 1953)
    • di Kurt Neumann, con Lex Barker, Monique van Vooren, Joyce Mackenzie, Raymond Burr
  • Tarzan e la giungla proibita (Tarzan's Hidden Jungle, [[1955])
    • di Harold Schuster, con Gordon Scott, Vera Miles, Peter Van Eyck
  • Tarzan e il safari perduto (Tarzan and the Lost Safari, 1957)
    • di H.Bruce Humberstone, con Gordon Scott, Robert Beatty, Yolande Donlan, Betta St.John
  • Tarzan e lo stregone (Tarzan's Fight for Life, 1958)
    • di H.Bruce Humberstone, con Gordon Scott, Eve Brent, Rickie Sorensen, Carl Benton Reid
  • Tarzan l'uomo scimmia (Tarzan, the Ape Man, 1959)
    • di Joseph M.Newman, con Denny Miller, Joanna Barnes, Robert Douglas, Cesare Danova
  • Tarzan il magnifico (Tarzan the Magnificent, 1960)
    • di Robert Day, con Gordon Scott, Jock Mahoney, John Carradine, Al Mulock
  • Tarzan in India (Tarzan Goes to India, 1963)
    • di John Guillermin, con Jock Mahoney, Mark Dana, Simi, Leo Gordon, Feroz Khan
  • Le tre sfide di Tarzan (Tarzan's Three Challenges, 1963)
    • di Robert Day, con Jock Mahoney, Woody Strode, Tsu Kobayashi, Ricky Der
  • Tarzan nella valle dell'oro (Tarzan and the Valley of Gold, 1966)
    • di Robert Day, con Mike Henry, David Opatoshu, Manuel Padilla jr
  • Tarzan e il grande fiume (Tarzan and the Great River, 1968)
    • di Robert Day, con Mike Henry, Jan Murray, Manuela Padilla jr., Diana Millady
  • Tarzan e il figlio della giungla (Tarzan and the Jungle Boy, 1969)
    • di Robert Gordon e Robert Day, con Mike Henry, Rafer Johnson, Aliza Gur, Steve Bond, Ronald Gans
  • Tarzan e i segreti della giungla (Tarzàn y el misterio de la selva, 1973)
    • di M.I.Boons, con Richard Yestaran, Didi Sherman, Cesar Burner, Marina Ferri
  • Tarzan l'uomo scimmia (Tarzan - The Ape Man, 1981)
    • di John Derek, con Bo Derek, Richard Harris, Miles O'Keefe, John Phillip Law
  • Greystoke - La leggenda di Tarzan il signore delle scimmie (Greystoke: the Legend of Tarzan, Lord of the Apes, 1984)
    • di Hugh Hudson, con Christopher Lambert, Andie MacDowell, Ralph Richardson, Ian Holm
  • Tarzan a Manhattan (Tarzan in Manhattan, 1989)
    • di Michael Schultz, con Joe Lara, Tony Curtis, Jan-Michael Vincent
  • Tarzan - Il mistero della città perduta (Tarzan and the Lost City, 1998)
    • di Carl Schenkel, Casper Van Dien, Jane March, Steven Waddington
  • Tarzan (Tarzan, 1999 - animazione)
    • di Kevin Lima, Chris Buck

Tarzan in TV

(nota: sezione da sviluppare)

In televisione, per la verità, la stella di Tarzan ha brillato (e brilla tuttora) di luce riflessa, con i ripetuti e frequenti passaggi dei film realizzati intorno alla sua figura.

Prettamente televisivo invece un personaggio, quasi un epìgono (anche nel nome evocativo) del popolare re della jungla, che appassionò il pubblico televisivo giovanile degli '50: quel Jim della Jungla interpretato dall'attore-atleta olimpico Johnny Weissmueller che molto ricordava - specie nella plasticità nei tuffi dalle pi alte rocce - i tanti Tarzan succedutisi sul grande schermo.

Tarzan e i fumetti

Come per tutti i personaggi di successo, anche su Tarzan vennero realizzati una serie di fumetti di formato differente. Il primo, ovvio, sbocco fu quello delle strisce giornaliere (daily strip), che esordirono nel 1929, cui, nel 1931, si affiacarono le tavole domenicali.

Questi primi fumetti sul Re delle Scimmie si avvalesero della collaborazione di cartoonist del calibro di Hal Foster, Rex Maxon, Ruben Moreiro, William Juhre, Berne Hogarth, Dan Barry, Bob Lubbers, John Celardo e Russ Manning, l'autore che pi di tutti legò il suo nome al mitipo personaggio di Burroughs.

Attualmente le strisce continuano, pubblicate dall'United Feature Syndacate (gli stessi che hanno, recentemente, portato in USA le strisce di Lupo Alberto), ad opera di Alex Simmons per i testi ed Eric Battle ai disgeni. Le strisce possono anche essere trovate on-line su Tarzan daily strip.

Anche nel formato pi ampio del Comic Book vennero prodotte storie importanti, realizzate, tra gli altri, da grandi maestri come Joe Kubert, Franc Reyes, José Garcia-Lopez e io grandissimo John Buscema, autore anche di molte delle storie a fumetti dedicate a Conan.

Fu la Dell Publishing, nel 1939, a sobbracarsi per prima l'onere e l'onore di realizzare questi albi sull'Uomo Scimmia. Il compito passò, quindi, nel 1962 alla K.K.Publishing, che pubblicò materiale inedito fino al 1972. Contemporaneamente (dal 1964 al 1965) anche la Charlton presentò materiale su Tarzan.

L'eroe di Burroughs passò quindi nelle mani delle major, ovvero le case di produzione pi importanti: prima la DC Comics, dal 1972 al 1977, quindi la Marvel Comics fino al 1979. Successivamente si assicurò i diritti, fino al 1992, la Malibu Comics, mentre a tutt'oggi il materiale su Tarzan viene edito dalla Dark Horse.

Il successo in Italia

I fumetti di Tarzan sono giunti anche in Italia fin dal 1933 per merito della Mondadori, che li inserì in appendice alla rivista I romanzi di cappa e spada. Anche altri editori, oltre alla Mondadori, presentarono, nel corso degli anni successivi, le storie dell'eroe: la S.A.E.V su Audace, Pinocchio e Jumbo; l'A.P.I su Paperino, la Universo sull'Intrepido e gli Albi dell'Intrepido; la Società Editrice Lombarda su Il giorno dei ragazzi.

Infine, fra il 1968 e il 1980, l'Editoriale Cenisio ha pubblicato in maniera organica tutta la produzione di Foster, Hogarth e Manning, oltre ad un'ampia selezione dell'opera di Celardo, Lubers e Maxon. A questi vanno aggiunte le edizioni italiane dei Comic Book e un certo numero di storie prodotte appositamente per il mercato europeo.

Dal novembre 2003 le Edizioni IF ripropongono, in un omonimo mensile, i cicli di Kubert e Buscema.


Crediti:
  • Le informazioni sui film sono ricavate dal sito FILM.TV.IT, impostando tarzan come chiave di ricerca.
  • Le informazioni sui fumetti sono ricavate dal volume dei Classici di Repubblica dedicato a Tarzan.

GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |