Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Deserto

Si definisce deserto ogni area inadatta all'insediamento umano, per l'accentuata aridità o per il freddo intenso.

Esistono due tipi principali di deserto:

  • le aree di clima arido (vegetazione ridotta o assente, mancanza di corsi d'acqua perenni)
  • le aree settentrionali al margine dei continenti boreali (Groenlandia e Antartide)

Le aree desertiche coprono circa il 30% delle terre emerse, il 16% sono deserti aridi e il 14% deserti freddi.

Table of contents
1 Caratteri generali
2 Morfologia
3 Azione delle acque
4 Popolazione
5 Flora
6 Fauna
7 Deserti nel mondo

Caratteri generali

Caratteristiche salienti dell'ambiente desertico sono l'estrema aridità e la quasi totale mancanza di vegetazione, la forte insolazione, la scarsa umidità atmosferica, la dominanza delle alte pressioni e l'azione di forti venti secchi.

Il totale potenziale annuo di precipitazioni non riesce a compensare la potenziale evaporazione. Non avvertibile una stagione umida ed estese precipitazioni sono sconosciute, anche se brevi ma violenti temporali possono riempire un solco fluviale asciutto rendendolo un torrente distruttivo.

Un ruolo notevole costituito dalla forte insolazione: oltre l'80% della radiazione riscalda il suolo e gli strati inferiori dell'atmosfera, il resto riflesso da pulviscolo e nubi. L'escursione termica notevole, pi attenuata nei deserti in prossimità del mare e per quelli a basse latitudini. Le escursioni annue sono comprese tra 8 e 17° centigradi per le basse latitudini, tra 22 e 28° centigradi per le medie; in deserti continentali, come il Gobi, si hanno escursioni da -30° C in inverno fino ad oltre 40° in estate.

Una costante del deserto, la quasi totale mancanza di suolo vegetale e biologico; dove questo presente, si tratta di paleosuoli formatisi in condizioni climatiche pi favorevoli e conservatisi per la copertura ghiaiosa. Normale la presenza di croste calcaree e gessose fossili, originatesi in climi pi umidi. L'acqua disponibile nei deserti in grado di sciogliere solo i sali pi solubili (cloruro di sodio, cloruro di potassio, borati). Risalendo in superficie ed evaporando, li deposita; talvolta si originano distese saline (sebcha nel Sahara, kevir nell'Asia centrale, playa negli USA, bolson nell'America meridionale).

Morfologia

Il deserto l'ambiente terrestre pi recente. Si ritiene che il pi antico dei deserti attuali non sia anteriore al Cenozoico. La genesi e l'evoluzione del paesaggio desertico sono legate alla carenza d'acqua che rallenta i fenomeni elementari di disfacimento chimico delle rocce, come l'ossidazione e l'idratazione, e che non permette anche quelli pi complessi quali le alterazioni siallitica e allitica dei silicati.

Nelle regioni desertiche il disfacimento delle rocce assume un ruolo trascurabile, rispetto alla disgregazione fisica, che invece intensissima, viste le condizioni ottimali al suo verificarsi. L'alterazione delle rocce si risolve in una frantumazione meccanica, con formazione di detriti di dimensioni variabilissime, che possono rimanere in loco formando una coltre detritica (zone pianeggianti) oppure essere allontanati per gravità e accumulata in coni e falde di detrito (versanti montagnosi). Nelle regioni sottoposte al vento, può verificarsi una selezione dei detriti, con rimanenza in loco di quelli pi grossolani ed allontanamento di quelli pi fini; si formano cosi i deserti pietrosi (hammada), ghiaiosi (serir) e, nelle zone di accumulo di materiali pi fini, quelli sabbiosi (erg), il cui elemento morfologico fondamentale rappresentato dalle dune.

I detriti risultanti dalla disgregazione delle rocce sono sottoposti al dilavamento da parte delle acque selvagge, che scorrono in superficie, in occasione dei violenti ma rari piovaschi.

Azione delle acque

L'azione modellatrice delle acque, seppure saltuaria e limitata nel tempo, hanno una importanza notevole nella genesi del paesaggio desertico. Ad essa si attribuiscono alcune forme caratteristiche:

Il fenomeno sopra descritto detto pediplanazione, in contrapposizione a quello di peneplanazione, caratteristico delle zone umide.

Popolazione

La popolazione dei deserti limitata a piccole aree, denominate oasi, dove le falde acquifere profonde, arrivano in superficie, permettendo la crescita della vita vegetale ed animale.

Flora

La flora del deserto rappresentata, a parte quanto presente nelle oasi, da piante in grado di compiere il loro intero ciclo vitale nel breve periodo di umidità creato da una singola pioggia, oppure da piante con radici bulbose, che immagazzinano l'acqua permettendo la vita della pianta anche quando la parte che emerge dal terreno morta.

Altra tipologie di piante tipiche del deserto quella composta dalle piante grasse, dove le foglie sono state sostituite dalle spine, limitando così al massimo la traspirazione; tutte le parti sono carnose, diventando serbatoi d'acqua, che viene raccolta nei periodi di umidità.

Fauna

Gli animali del deserto sono generalmente di piccola taglia, principalmente insetti.
Serpenti, uccelli, mammiferi hanno colori mimetici, molti animali hanno sviluppato trasformazioni degli arti atti a non farli affondare nella sabbia. La maggior parte degli animali attiva solo di notte.
Molti insetti ed altri animali desertici, riescono ad autoprodurre l'acqua decomponendo i carboidrati.

Deserti nel mondo

   
Deserti del mondo
NomeArea km²Localizzazione
Sahara7.800.000Africa settentrionale
Libico-Nubiano1.770.000 Libia-Egitto
Australiano1.520.000Australia
Gobi1.500.000Cina-Mongolia
Kalahari750.000Namibia-Botswana
Rub al-Khali700.000Arabia Saudita
Deserto patagonico670.000Argentina
Deserto iraniano400.000Iran
Gran Deserto Sabbioso400.000Australia
Takla Makan400.000Cina
Gran Siriaco330.000Siria
Gran Deserto Vittoria320.000Australia
Arabico300.000Egitto
Karakum300.000Turkmenistan
Kyzylkum300.000 Uzbekistan-Kazakistan
Deserto di Thar o Gran Deserto260.000 India-Pakistan
Deserto di Gibson220.000 Australia
Nafud150.000 Arabia Saudita
Atacama132.000 Cile
Deserto del Namib50.000Namibia
Deserto DipintoUSA
Deserto di Simpson o di Arunta
Deserto del NegevIsraele
Deserto di SechuraPer


Astronomia | Biologia | Botanica | Chimica | Ecologia | Economia | Fisica | Geometria | Informatica | Matematica | Medicina | Statistica | Telecomunicazioni


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |