Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Svezia

Konungariket Sverige
(In Dettaglio)(Full Size)
Motto Reale: För Sverige i tiden
(Per la Svezia – Nel tempo)
Lingua ufficialeNessuno (Lo Svedese de facto il linguaggio nazionale)
CapitaleStoccolma
ReCarl XVI Gustav
Primo MinistroGöran Persson
Superficie
 - Totale
 - % acqua
54a
449.964 km²
8,67%
Popolazione
 - Totale (2000)
 - Densità
82a
8.875.053
20/km²
Unificazione:900-1200
ValutaCorona Svedese
Fuso orarioUTC +1
Inno nazionaleDu gamla, Du fria
TLD Internet.SE
Prefisso Telefonico Internazionale46

Il Regno di Svezia (Konungariket Sverige in Svedese) un paese Scandinavo, nell’Europa del Nord. Confina con la Norvegia a ovest e con la Finlandia a nord-est; il resto del paese bagnato dal Mar Baltico e dal Kattegat. A causa del numero relativamente piccolo di abitanti, il panorama Svedese conosciuto per la sua quiete, le ampie foreste e le montagne selvagge.

Table of contents
1 Storia
2 Politica
3 Regioni
4 Geografia
5 Economia
6 Statistiche
7 Cultura
8 Festività
9 Referenze

Storia

Esistono prove sufficienti a sostenere che l’area comprendente l’attuale Svezia fu colonizzata durante l'età della pietra, quando i ghiacciai dell’ultima era glaciale si ritirarono. Si crede che i primi abitanti fossero cacciatori e raccoglitori, che vivevano principalmente di quello che il mare offriva loro.

Alcuni indizi supportano la teoria che la Svezia meridionale fosse densamente popolata durante l’età del bronzo, in quanto sono stati rinvenuti i resti di alcune grosse comunità commerciali.

Durante il IX e X secolo, la cultura vichinga fiorì in Svezia, con commerci, incursioni e colonizzazioni che si estendevano principalmente verso est in direzione degli Stati Baltici, della Russia e del Mar Nero.

Nel 1389, le tre nazioni di Norvegia, Danimarca e Svezia erano unite sotto un unico monarca. L’Unione di Kalmar ebbe carattere personale e non politico, e durante il XV secolo, la Svezia resistette ai tentativi di centralizzare il governo sotto il re danese, fino al punto di giungere alla ribellione armata. La Svezia successivamente si separò nel 1523, quando Gustav Eriksson Vasa, pi tardi conosciuto come Gustavo I di Svezia ristabilì la separazione della Corona Svedese dall’Unione.

Il XVII secolo vide la Svezia emergere come una delle grandi potenze europee, a causa della sua vittoriosa partecipazione, iniziata dal Re Gustavo Adolfo, nella Guerra dei Trent'Anni. Questa posizione sarebbe crollata nel XVIII secolo quando la Russia prese le redini del nord Europa durante la Grande Guerra del Nord. Decisiva fu la Battaglia di Poltava, nell’Ucraina centrale, combattuta nel luglio 1709, nella quale l’esercito svedese, comandato dal Maresciallo Rehnskold e dal re Carlo XII, costretto su una barella da una ferita, venne pesantemente sconfitto dall’esercito russo di Pietro il Grande. Cent'anni dopo, nel 1809, inoltre, la Russia divise la metà orientale della Svezia, creando la Finlandia come un granducato Russo.

La storia recente della Svezia stata pacifica, l’ultima Guerra e stata la campagna contro la Norvegia 1814 che stabilì una unione dei due paesi dominata dalla Svezia. L’unione venne dissolta pacificamente nel 1905. La Svezia rimase neutrale durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale (con l’eccezione della Guerra d’Inverno).

La prima cerimonia di consegna del Premio Nobel si tenne alla vecchia Accademia Reale di Musica a Stoccolma nel 1901; a partire dal 1902, i premi sono stati formalmente consegnati dal Re di Svezia.

Politica

La Svezia una monarchia da quasi un millennio, con la fiducia controllata del parlamento fino al 1866, e il potere legislativo condiviso tra il Re e il Parlamento (fino al 1975). Il potere esecutivo era diviso tra il Re e un nobile fino al 1680, successivamente si passò al governo autocratico del Re. Come reazione al fallimento della grande Guerra del Nord, venne introdotto il parlamentarismo nel 1719, seguito da tre differenti versioni di monarchia costituzionale nel 1772, 1789 e 1809, quest’ultima garantiva svariate libertà civili.

Il parlamentarismo venne reintrodotto nel 1917 quando Gustavo V di Svezia, dopo decenni di lotta, accettò di nominare dei gabinetti supportati dalla maggioranza del parlamento, seguito dal suffragio semplice e universale, introdotti nel 1918-21. Il Parlamentarismo fu sostenuto dal suo successore Gustavo VI Adolfo di Svezia fin quando una nuova costituzione nel 1975 aboli il potere politico del monarca. Il Re rimane come formale, ma puramente simbolico, capo dello stato, con funzioni principalmente cerimoniali.

La Socialdemocrazia ha giocato un ruolo politico dominante sin dal 1917, dopo che i riformisti confermarono la loro forze e i rivoluzionari lasciarono il partito. L’influenza Socialdemocratica sulla società e il governo spesso descritta come egemonica. Dopo il 1932 i gabinetti sono stati guidati e dominati dai Socialdemocratici con l’eccezione di pochi mesi nel 1936; sei anni dal 1976 al 1982; e tre anni dal 1991 al 1994.

Costituzionalmente, il Parlamento unicamerale o Riksdag, di 349 membri, detiene autorità suprema in Svezia. Può alterare la costituzione e i suoi atti non sono soggetti a revisione giudiziaria. Nuove leggi possono essere promulgate dal gabinetto o dai membri del parlamento. I parlamentari sono eletti con il sistema proporzionale e dispongono di un mandato quadriennale.

La costituzione può essere modificata dal Riksdag, che richiede una maggioranza qualificata e una conferma dopo le elezioni generali successive.

Il sistema giudiziario e diviso tra corti con una regolare giurisdizione civile e criminale, e corti speciali con responsabilità sui contenziosi tra il pubblico e il governo o le autorità municipali. La legge Svedese codificata e il sistema giuridico consiste di corti locali, corti d’appello regionali e una corte suprema.

Regioni

La Svezia divisa in 21 regioni o län. In ogni regione c’ un Consiglio Amministrativo Regionale o länsstyrelse che viene nominato dal governo. In ogni regione c’ anche un Consiglio Regionale separato (landsting), che una rappresentanza municipale nominata dall’elettorato della regione. Ogni regione si divide ulteriormente in municipalità (kommuner), per un totale di 289 nel 2002. Esistono inoltre antiche divisioni storiche del Reame di Svezia in province e terre.

  • Blekinge
  • Dalarna
  • Gotland
  • Gävleborg
  • Halland
  • Jämtland
  • Jönköping
  • Kalmar
  • Kronoberg
  • Norrbotten
  • Skåne
  • Stoccolma
  • Södermanland
  • Uppsala
  • Värmland
  • Västerbotten
  • Västernorrland
  • Västmanland
  • Västra Götaland
  • Örebro
  • Östergötland

Geografia

La Svezia gode principalmente di un clima temperato, nonostante la latitudine settentrionale, soprattutto a causa della Corrente del Golfo. Nelle montagne della Svezia settentrionale predomina un clima sub-artico Nella parte a nord del Circolo Polare Artico il sole non tramonta durante l’estate e in inverno la notte non termina.

A est della Svezia si trovano il Mar Baltico e il Golfo di Botnia, che bagnano una lunga costa e ammorbidiscono ulteriormente il clima. A ovest si trovano le montagne della Catena Scandinava, una barriera naturale che separa la Svezia dalla Norvegia.

La parte meridionale del paese principalmente agricola, con foreste che coprono una percentuale crescente del territorio man mano che ci si sposta verso nord. La densità della popolazione maggiore nella Svezia meridionale, soprattutto nella valle del lago Mälaren e nella regione di Öresund.

Gotland e Öland sono le due principali isole svedesi.

Economia

Aiutata da pace e neutralità per tutto il XX secolo, la Svezia ha raggiunto un invidiabile standard di vita tramite un sistema misto di capitalismo e benefici dello stato sociale. Ha un moderno sistema di distribuzione, eccellenti comunicazioni interne ed esterne, e una forza lavoro qualificata. Legname, energia idroelettrica, e minerali ferrosi costituiscono le risorse di base di un economia pesantemente orientata verso il commercio con l’estero.

L’industria privata responsabile di circa il 90% della produzione industriale, nella quale il settore dell’ingegneria rappresenta il 50% della produzione e delle esportazioni. L’agricoltura rappresenta solo il 2% del Prodotto Interno Lordo e il 2% dei posti di lavoro. L’impegno del governo nella disciplina fiscale ha prodotto un sostanzioso surplus di bilancio nel 2001, che stato pi che dimezzato nel 2002, a causa del rallentamento globale dell’economia, del declino delle entrate e dell’incremento delle spese. La Banca Nazionale Svedese (Riksbank) concentrata sulla stabilità dei prezzi con un obbiettivo di inflazione al 2%. La crescita dovrebbe raggiungere il 2,3% nel 2003, presupponendo una moderata ripresa economica.

Il sistema delle comunicazioni e dei trasporti svedesi una componente importante dell’infrastruttura.

Statistiche

Cultura

La cultura svedese del XX secolo e caratterizzata dai lavori pionieristici agli albori del cinema, di Mauritz Stiller e Victor Sjöström. Pi tardi, mostri sacri come Ingmar Bergman e attrici del calibro di Greta Garbo, Ingrid Bergman e Anita Ekberg hanno fatto fortuna all’estero.

La musica svedese da molti associata agli ABBA, anche se pi recentemente gruppi indipendenti quali Soundtrack of our lives e The Hives hanno iniziato ad acquisire una fama internazionale.

La letteratura svedese anch’essa vibrante e attiva, la Svezia terza tra le nazioni per il numero di Premi Nobel per la letteratura.

Festività

Il calendario delle festività svedesi composto principalmente da festività cristiane. Molte di queste comunque sono una continuazione di costumi pre-cristiani come la Festa di Mezza Estate o la Notte di Walpurgis.

DataNome ItalianoNome Locale Commenti
1 gennaioPrimo dell’Anno
Nyårsdagen 
6 gennaioEpifania
Trettondagen 
Venerdì (variabile)Venerdì santo
LångfredagIl venerdì precedente la domenica di Pasqua
Domenica (variabile)Pasqua
Påskdagen 
Lunedì (variabile)Lunedì dell’Angelo
Annandag påskIl giorno dopo Pasqua
1 maggioPrimo Maggio
Första majVedi anche Notte di Walpurgis
Giovedì (variabile)AscensioneKristi himmelsfärdsdag40 giorni dopo Pasqua
Domenica (variabile)Pentecoste
Pingstdagen50 giorni dopo Pasqua
Lunedì (variabile)Lunedì di Pentecoste
Annandag Pingst51 giorni dopo Pasqua
Terzo venerdì di giugnoVigilia della Festa di Mezza Estate
MidsommaraftonNon ufficiale – comunque festività a tutti gli effetti
Terzo sabato di giugnoFesta di Mezza Estate
Midsommardagen 
Primo sabato di novembreOgnisanti
Alla helgons dagSpostata dall’1 novembre
24 dicembreVigilia di Natale
JulaftonNon ufficiale - comunque festività a tutti gli effetti
25 dicembre Natale
Juldagen 

26 dicembreSanto StefanoAnnandag jul 
31 dicembreCapodanno
Nyårsafton Non ufficiale - comunque festività a tutti gli effetti
Tutte le domeniche  Festività ufficiali - I nomi seguono l'anno liturgico

Referenze


Paesi del Mondo | Europa
Albania | Andorra | Austria | Belgio | Bielorussia | Bosnia-Erzegovina | Bulgaria | Repubblica Ceca | Città del Vaticano | Croazia | Danimarca | Estonia | Finlandia | Francia | Germania | Grecia | Repubblica d'Irlanda | Islanda | Italia | Lettonia | Liechtenstein | Lituania | Lussemburgo | Repubblica di Macedonia | Malta | Moldavia | Principato di Monaco | Norvegia | Paesi Bassi | Polonia | Portogallo | Regno Unito | Romania | Russia | San Marino | Serbia e Montenegro | Slovacchia | Slovenia | Spagna | Svezia | Svizzera | Turchia | Ucraina | Ungheria |

Unione Europea (EU)
Austria | Belgio | Danimarca | Finlandia | Francia | Germania | Grecia | Repubblica d'Irlanda | Italia | Lussemburgo | Paesi Bassi | Portogallo | Regno Unito | Spagna | Svezia
 
Paesi che entreranno nell'Unione Europea il 1 maggio 2004:
Cipro | Estonia | Lettonia | Lituania | Malta | Polonia | Repubblica Ceca | Slovacchia | Slovenia | Ungheria
 
Paesi del Mondo | Europa | OSCE | Consiglio d'Europa


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |